IL termine tecarterapia includel’acronimo tecar, che sta per trasferimento energetico capacitivo eresistivo.A che cosa serve la tecarterapia? Latecarterapia èuò apportare benefici a tutti i pazienti che hannonecessità di sottoporsi ad una riabilitazione motoria. E’particolarmente indicata per le patologie osteoarticolari siacroniche che acute. Ma i fisioterapisti la praticano anche inpresenza di distorsioni, borsiti e tendiniti.Di cosa si avvale la tecarterapia? Latecarterapia sfrutta la differenza di potenziale energeticoattraverso l’applicazione di elettrodi o piastre che ricreano ilprincipio che sta alla base del funzionamento del condensatore. Ilfisioterapista applica l’elettrodo sulla parte soggetta al dolore, eun secondo elettrodo sul lato opposto. Tra le due piastre si verificaun passaggio di energia elettrica che pone in attività i nostrielettroliti.In che cosa consiste? La tecarterapiaattiva l’energia producendola all’interno del tessuto muscolare delpiaziente.

Il calore endogeno infatti è una formadi energia prodotta dal nostro organismo al suo interno. Il flusso che si genera attraversol’impiego degli elettrodi è in grado di riparare le lesioni eguarire il tessuto da versamenti e infiammazioni. Il macchinario cheviene utilizzato dai fisioterapisti che applicano la tecarterapia,induce il nostro corpo a produrre la quantità di calore in grado digenerare un effetto analgesico, facendo diminuire il dolore. L’Obiettivo della tecarterapia, dunque,è l’attivazione naturale dei processi antinfiammatori chenormalmente possono avvenire nei nostri tessuti.

In realtà esistono due modalità ditecarterapia. La tecarterapia capacitiva ha efficacia più inprofondità perché sfrutta un effetto di condensazione che provocail necessario e benefico riscaldamento dei tessuti.La tecarterapia resistiva invece ègrazie all’effetto Joule che riesce ad innescare un aumento dellatemperatura del tessuto. La risposta migliore alla tecarterapiaresistiva viene da parti del corpo come ossa, tendini, legamenti etessuto adiposo. Tali tessuti sono in grado di opporre una resistenzaelettrica maggiore di quanto non avvenga con la tecarterapiacapacitiva.La combinazione della tecarterapiaresistiva e di quella capacitiva è consigliata quando il trattamentocapacitiva provocasse la comparsa sulla superficie cutanea difenomeni di iperemia, ossia di arrossamenti della zona trattata.

L’immediato ricorso al trattamento resistivo gioverà al pazienteagendo efficacemente sulla zona arrossata ottimizzando il risultatodell’applicazione resistiva.Quali sono le controindicazioni? Ingenerale non esistono controindicazioni particolari. La pelle non delpaziente non viene attraversata dall’energia elettrica in mododiretto.

Best services for writing your paper according to Trustpilot

Premium Partner
From $18.00 per page
4,8 / 5
4,80
Writers Experience
4,80
Delivery
4,90
Support
4,70
Price
Recommended Service
From $13.90 per page
4,6 / 5
4,70
Writers Experience
4,70
Delivery
4,60
Support
4,60
Price
From $20.00 per page
4,5 / 5
4,80
Writers Experience
4,50
Delivery
4,40
Support
4,10
Price
* All Partners were chosen among 50+ writing services by our Customer Satisfaction Team

Tuttavia la tecarterapia è sconsigliata nei casi dipazienti in stato di gravidanza, così come se ne sconsiglial’applicazione a soggetti con protesi di metallo e pace maker.